«

»

ago 23

Print this Articolo

Personalizzazione degli EBOOT.pbp

Quando si deve creare un homebrew, che sia essa un tool o un gioco, una delle da fare, è personalizzare l’eseguibile(EBOOT.pbp), in modo da rendere molto più appetibile il vostro lavoro agli occhi di un possibile utilizzatore, in quanto una qualsivoglia applicazione senza nemmeno un’icona, è spesso e volentieri ignorata (salvo casi speciali nei quali non è possibile farne a meno).

Per farvi meglio capire di cosa sto parlando, un eseguibile per psp a cui non è stata settata un’icona si presenta in questo modo:

Visto che per poter utilizzare codice lua su una psp si rende necessario l’utilizzo di un emulatore (Lua Player), per assegnare alla nostra applicazione un’icona e uno sfondo per l’icona possiamo andare a modificare direttamente l’eseguibile dell’emulatore.

Per modificare l’spetto dell’eseguibile possiamo utilizzare un simpatico tool per pc, sviluppato da Stefano Russello, che permette di modificare icona, sfondo dell’icona, musica di sottofondo (che si attiva quando visualizzate l’eseguibile in XMB) e altro ancora, ed è per questo che il tool si presta magnificamente all’utilizzo da parte di developers che vogliono migliorare l’aspetto dei loro prodotti.

La shell principale del programma si presenta così:

Come potete vedere è possibile settare:

  • Un titolo
  • Sfondo in secondo piano sotto all’icona (Background image)
  • Un’icona animata (Animated icon)
  • Una musica di sottofondo (Background music)
  • Un’icona (Main icon)
  • Una seconda immagine (Second image)

Ovviamente potete anche settare solo in parte queste opzioni, non dovete necessariamente mettere tutto, ma solo quello che credete possa migliorare l’aspetto dell’eseguibile.

A fianco del tipo di opzione è anche presente una scritta che indica il nome e il formato che devono avere i file per poter essere assegnati e utilizzati.

Da ricordare che le immagini utilizzate come icone devono avere una risoluzione di 144×80, le immagini utilizzate come sfondo dell’icona devono avere una risoluzione di 480×272 e la musica di sottofondo non deve durare più di 20 secondi

Una volta che abbiamo settato tutto quello che ci interessa premiamo il tasto SAVE e concludiamo il nostro lavoro.

-> DOWNLOAD LINK

_____________________________________________________________________________________________ Ti è piaciuto questo articolo ? Condividilo !

Permanent link to this article: http://taketheball.altervista.org/?p=454

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>